Il Laser in Odontoiatria

 Il laser in odontoiatria è una nuova tecnologia che permette di effettuare alcuni  tipi di chirurgia offrendo una minore invasività, maggiore confort per il paziente, precisione di taglio ed ottima risposta dei tessuti nelle prime fasi di guarigione.

E' un acronimo: L (light) A (amplification) by S (stimulated) E (emission) of R ( radiation) ovvero amplificazione della luce mediante emissione stimolata di radiazioni.

Il laser è un dispositivo che produce un raggio di luce monocromatica, coerente e collimato. Esistono diversi tipi di laser, con diversi mezzi attivi ( solido, liquido o gassoso), con divrse lunghezze d'onda e quindi con diversi campi di applicazione.

I vantaggi ed i benefici del LASER:

Effetto emostatico, coagulante e cicatrizzante:

nella piccola chirurgia il laser è meno invasivo, limita il sanguinamento e la necessità di suture e limita le complicanze ed i fastidi post-operatori ( edema, sanguinamento, gonfiore).


Decontaminazione - effetto antibatterico:

il laser, grazie al suo potere battericida, riduce il rischio di infezioni e recidive post-chirurgiche. Per questo viene anche utilizzato in parodontologia per il trattamento delle tasche parodontali ed in implantologia per il trattamento delle perimplantiti.

Azione di taglio:

in cui può sostituire il bisturi nella piccola chirurgia orale con i vantaggi sopra descritti ed un migliore processo di guarigione.

Applicazioni cliniche del laser:

In parodontologia, grazie al suo potere battericida il laser viene utilizzato per ridurre la quantità di placca batterica sotto-gengivale decontaminando le tasche parodontali. Inoltre è in grado di stimolare le cellule riparatrici e rimuovere il tessuto necrotico sia sulla superficie della radice del dente che sul versante gengivale (tessuto di granulazione). Quindi associato alle procedure di detartrasi ( eliminazione del tartaro) e di scaling ( pulizia sottogengivale) contribuisce a ricreare un ambiente parodontale sano ed a ridurre la profondità delle tasche parodontali.

Nella piccola chirurgia orale il laser può essere utilizzato nel trattamento dei frenuli ( vedi odontoiatria pediatrica), di herpes labiale e di afte accellerandone la guarigione, e nella asportazione di papillomi. L'azione biostimolante del laser rende questo tipo di chirurgie estremamente ben tollerate dai pazienti e ne accellera il tempo di guarigione.    

 

 Grosso papilloma della mucosa interna della guancia - Chirurgia laser

 

                                                                                 Guarigione dopo 2 settimane

 

  Guarigione dopo 1 mese