Impianto post-estrattivo immediato

Consiste nella possibilità di inserire un impianto nella stessa seduta in cui viene estratto il dente. Il vantaggio di questa tecnica riguarda la riduzione dei tempi e del numero di sedute, nonchè la minima invasività in quanto l'alveolo dentario deve essere semplicemente rettificato per permettere il perfetto alloggiamento dell'impianto.

Questa tecnica non può essere effettuata in presenza di infezione attiva del dente da estrarre on in caso di non perfetta integrità dell'alveolo dentale. In questi casi si preferisce differire l'inserimento implantare per far guarire il sito e/o rigenerare l'osso alveolare favorendo il perfetto posizionamento dell'impianto.

In area ad alta valenza estetica ( incisivi, canini, premolari) in molti casi si applica nella medesima seduta anche un provvisorio fisso supportato dall'impianto appena inserito riuscendo a ripristinare immediatamente il dente estratto. 

Ecco alcuni esempi clinici:

  frattura incisivo laterale                                          estrazione ed inserimento immediato di un impianto

 

  applicazione immediata di un provvisorio                restauro ultimato a distanza di 3 mesi

 

 

  incisivo superiore di destra con frattura                 estrazione  ed inserimento impianto contestuale 

 posizionamento immediato di un provvisorio          4 mesi dopo la protesizzazione definitiva 

 

 

 

 frattura incisivo laterale superiore di destra

estrazione elemento e inserimento contestuale im-

pianto

corona provvisoria contestuale alla chirurgia    4 mesi dopo la protesizzazione definitiva